Sistema di fognatura per il convogliamento dei reflui di Aci Castello al vecchio allacciante del Comune di Catania


Aci Castello, Sicilia

Periodo di esecuzione: 2014-2016


Cliente:
Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti (ex O.C.D.P.C. n°44/2013)

Importo lavori:

€ 15.611.911,70

Oggetto dell’incarico:
Progetto esecutivo, CSP


Il presente servizio fa riferimento al progetto esecutivo del sistema fognario a servizio dei Comuni di Aci Castello ed Aci Catena. Tale sistema ha lo scopo di raccogliere le acque reflue nere, altrimenti scaricate in maniera disordinata e casuale in canali naturali, e di convogliare tali reflui al vecchio allacciante di Catania, con recapito finale all’impianto di depurazione di Pantano D’Arci.
Il contesto territoriale di intervento è caratterizzato da aree di pregio naturalistico (Area Marina portetta Isola dei Ciclopi), da un tessuto urbano densamente urbanizzato, da una viabilità intercomunale con elevata densità di traffico (soprattutto nei periodi estivi) e da un significativo reticolo idrografico, con zone vincolate. L’approccio metodologico ha pertanto prestato particolare attenzione al tema della risoluzione delle interferenze, della salvaguardia ambientale e della sostenibilità.
Il progetto ha previsto la realizzazione di uno schema costituito da 7 “sistemi fognari interconnessi” (4 principali e 3 secondari) e da 7 impianti di sollevamento (con sistemi di deodorizzazione, mixer e rototrituratori), per una potenza complessiva installata di 244 kW.
Ciascun sistema costituisce una rete fognaria indipendente ed è idraulicamente connesso con il successivo a valle tramite un impianto di sollevamento/condotta premente/pozzetto di collegamento. Il funzionamento dell’intero sistema è asservito all’innovativo sistema di TLC in progetto, costituito da n.7 stazioni periferiche telecontrollate presso gli IS, da una rete di trasmissione dati cablata in fibra ottica per l’interconnessione dei nodi e da un CED.
Nel complesso, il sistema di fognatura è costituito da collettori a gravità in HDPE SN8 e PP SN16 (con diametri fino a DE630 mm, per una lunghezza totale di 18,17 km) e da collettori in pressione in HDPE RC (per una lunghezza complessiva di 3,95 km).
Per la risoluzione di tutte le interferenze con i corsi d’acqua esistenti è stato previsto l’impiego della tecnologia microtunnelling, con tubazioni in PRFV per una lunghezza complessiva di 840 m.